Cantiere delle Navi di Pisa

Cantiere delle Navi di Pisa

Indirizzo: via Andrea Pisano, 64 - 56100 Pisa | Mappa

Telefono: Tel. 055 3215446

Fax: 055 3218017

Descrizione

TUTTI GLI EVENTI NEI DINTORNI

Il Museo delle navi antiche è attualmente in fase di allestimento. La planimetria del complesso architettonico interessato, ovvero gli Arsenali medicei ed edifici annessi, attualmente evidenzia un ampio corridoio centrale che ripartisce lo spazio laterale in due grandi aree, occupate ciascuna da tre navate variamente articolate, in origine per cavalli. Al termine del corridoio, in posizione centrale ed enfatica si trova una grande zona dalle navate “libere” che sarà destinata alle soluzioni museografiche più scenografiche. Ospiterà, infatti, il nucleo principale dei materiali esposti, cioè le navi e le loro ricostruzioni, rappresentando il punto di partenza per un viaggio “virtuale” nel Mediterraneo antico. Il museo vivrà in stretto rapporto con il cantiere di scavo e il “Centro di restauro del legno bagnato”: rappresenterà quindi il punto di arrivo di un’attività di ricerca che partendo dallo scavo, attraverso il laboratorio, alimenterà l’offerta espositiva.


La scoperta del contesto delle navi antiche avvenne nel 1998, in occasione di alcuni lavori presso la stazione ferroviaria di S. Rossore. Dal punto di vista geologico l’area è una depressione colma d’acqua relativa ad un corso d’acqua navigabile, probabilmente l’Auser (Serchio). Le inondazioni dell’Arno hanno provocato la formazione di depositi alluvionali che spostato progressivamente verso nord la sponda meridionale. Ad una prima linea di riva di età arcaica (VI-V secolo a.C.) si passa ad una seconda sponda databile in epoca ellenistica (ad essa sono pertinenti la nave “ellenistica” ed una passerella mobile). Le successive linee di riva possono essere riferite ad età giulio-claudia e flavia, al tardo II secolo. d.C., al III-V secolo. d.C. e, infine, ad epoca successiva al V sec. d.C.: ad esse corrispondono altrettanti eventi alluvionali, che hanno portato all’affondamento di numerosi relitti e dei loro carichi.




 

Mappa

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

TOUR E VISITE GUIDATE NEI DINTORNI
MANGIARE E BERE NEI DINTORNI
DORMIRE E SOGGIORNARE NEI DINTORNI